Venipedia®

Evento enogastronomico
Dom 10/05/2015
Torre Massimiliana

Torna puntuale il tanto atteso evento culturale e gastronomico dedicato al carciofo violetto di Sant'Erasmo, una vera prelibatezza del territorio lagunare. Un appuntamento annuale per assaggiare ed acquistare questo prodotto agricolo dal gusto inconfondibile, prezioso alleato della salute.

Alla scoperta degli antichi sapori, per assaporare il carciofo di Sant'Erasmo caratterizzato da una forma allungata e un colore violetto scuro, poche spine, una consistenza piuttosto tenera e un cuore dal gusto unico e senza eguali. I primi carciofi, chiamati castraure, vengono raccolti verso l'inizio di aprile e rappresentano il frutto apicale della pianta che viene tagliato in modo da permettere lo sviluppo di altri 18 – 20 carciofi laterali chiamati botoli; una vera goduria per le papille gustative degli appassionati, in quanto più gustosi, con una punta di amarotico e più teneri. 

L'appuntamento è previsto per domenica 10 maggio 2015 presso la Torre Massimiliana a partire dalle ore 11:00 e fino alle ore 19:00; la partecipazione è gratuita e, in caso di maltempo, la manifestazione sarà rinviata alla domenica successiva 17 maggio.

Come di consueto, a partire dalla ore 11:00 e per tutta la giornata, si potrà acquistare il carciofo violetto direttamente dai produttori locali, i quali saranno anche disponibili ad effettuare della visite guidate nei campi dove sono coltivate le piante; previsto, inoltre, uno stand gastronomico dove poter assaggiare le ricette tradizionali del famoso alimento. In occasione della festa, alle ore 11:00 saranno inaugurate la mostra personale di Franco Sergio Bianchi e quella collettiva del gruppo "Riflessi di colore".

Per i più piccoli, sarà attivato per la terza volta — a partire dalle ore 11:20 — il concorso di disegno intitolato a Mary Giacometti e in collaborazione con il pittore Mario Bragato, con il tema “Metamorfosi del carciofo”; termine ultimo per la consegna dei lavori è fissato per le ore 14:30. 

La manifestazione, diventata ormai un appuntamento fisso per gli amanti del buon cibo, sarà un'anticipazione alla festa patronale dell'Isola di Sant'Erasmo del 2 giugno 2015, durante la quale saranno allestite bancarelle — non solo di natura alimentare — proposte grigliate con polenta e prodotti ortofrutticoli e svolte regate di voga alla veneta.

Leggi anche