Venipedia®

Evento culturale
Dom 12/10/2014
Sedi varie

Una maratona che esorta a camminare, non a correre, per vivere a pieno alcuni luoghi di vita comune di cui si ignorano la storia e la bellezza. A Venezia, viene proposto un interessante itinerario presso le Scuole Grandi e le Scuole Piccole di Devozione e di Arti e Mestieri, per un totale di 13 nuovi posti scoperti.

Quante volte, a causa della nostra vita frenetica e frettolosa, non facciamo caso a ciò che ci circonda, ai luoghi rilevanti della nostra città ricchi di storia e testimonianze?

Le Delegazioni e i volontari FAI organizzano, in collaborazione con Il Gioco del Lotto, una maratona in numerose città italiane per incentivare la raccolta di fondi sul progetto “Ricordati di salvare l’Italia”, la campagna a sostegno di progetti di recupero e restauro che consentono di salvare luoghi d’Italia altrimenti abbandonati. La Faimarathon è una passeggiata a tappe e ad ogni sosta ci saranno i volontari del FAI ad illustrare il posto dal punto di vista storico e artistico e spesso, oltre alle descrizioni dei luoghi all'esterno, ci sarà la possibilità di effettuare delle visite all'interno. 

Come ogni maratona che si rispetti, ai partecipanti sarà consegnato un kit comprendente: uno zaino, una pettorina, l'itinerario della maratona con la mappa e  un adesivo a sostegno della campagna di raccolta fondi "Ricordati di salvare l'Italia". 

La Delegazione di Venezia del Fondo Ambiente Italiano offre un percorso alla riscoperta del patrimonio culturale delle Scuole Grandi e di quelle Piccole di Devozione e di Arti e Mestieri che nel passato svolsero un ruolo di particolare importanza nel contesto artistico, religioso, culturale e sociale della Serenissima. Le prime Scuole vennero costituite nel Medio Evo e si diffusero dalla seconda metà del sec. XIII fino alla fine del sec. XVI e, in base alla ragione della loro fondazione, si dividevano in: Scuole Grandi, di carattere devozionale, e Scuole Piccole, quasi sempre di Arti e mestieri. Ogni Scuola, oltre a riunirsi sotto la protezione di un Santo, provvedeva a redigere una “mariegola, una raccolta di norme necesssarie per la gestione della Comunità, la quale veniva poi sottoposta e approvata dal Consiglio dei Dieci.

L'itinerario nella città lagunare prevede le seguenti tappe:

  • Archivio di Stato, Campo dei Frari: punto di partenza, sede di due scuole nel secolo XV: la scola dei Fiorentini e la scola di S. Antonio (tre visite guidate);
  • Scuola della Passione n. 2999, Scuola di S. Francesco n. 3006 e Scuola dei Milanesi n. 3005;
  • Scuola Grande n. 3054 e  Scoletta di San Rocco n. 3052;
  • Scuola dei Laneri;
  • Scuola Grande dei Carmini, Scuola dei SS Margherita e Vettore n. 3429-3430 e Scuola dei Varoteri n. 3022 (ingresso con biglietto agevolato);
  • Scuola dei Mureri e Scuola dei Calegheri tedeschi;
  • Scuola degli Albanesi;
  • Scuola di San Fantin (oggi sede dell'Ateneo Veneto di Scienze Lettere ed Arti);
  • Scuola dei Sotti;
  • Scuola Grande di San Teodoro;
  • Scuola dei Mercanti e Travasatori da Vin (visita guidata);
  • Scuola dei Spezieri da Grosso;
  • Scuola dei Calegheri, punto di arrivo.

Leggi anche