Venipedia®

Lazzaretto Nuovo e Lazzaretto Vecchio si possono dire abbastanza fortunati, ma hanno comunque subito danni e hanno  bisogno di materiali e manodopera professionale.

Un’acqua alta di 187 cm spinta da un vento oltre i 100 km orari ha ferito Venezia e Laguna. Alla sera peggiore, di poco inferiore alla “Acqua granda” del 1966, stanno seguendo altre giornate molto difficili. Popolazione e luoghi sono stati colpiti gravemente. Lazzaretto Nuovo e Lazzaretto Vecchio si possono dire abbastanza fortunati, ma hanno comunque subito danni e hanno  bisogno di materiali e manodopera professionale. Sempre in questi giorni, le nostre due associazioni stanno collaborando come sempre con Istituzioni e Fondazioni per diverse azioni di salvataggio e trasporto (ad esempio di supporto al Comando Carabinieri per la Tutela del Patrimonio Culturale).

In moltissimi ci avete chiesto come poter aiutare i Lazzaretti Veneziani e ne condividete il programma non profit, che li vuole luoghi “propulsivi” per la collettività: potete fare una donazione all’associazione Archeoclub di Venezia con causale “Alluvione 2019”.

Sosterrete questo sforzo straordinario, all’interno dell’impegno di recupero e valorizzazione delle due isole, che da quarant’anni è condotto dai volontari, unitamente a migliaia di visitatori e a tante realtà locali e internazionali.

Effettuato il bonifico, inviate la distinta di pagamento a info@lazzarettiveneziani.it: saremo felici di ringraziarvi dandovi la precedenza di prenotazione per la giornata di apertura della stagione che si terrà ad aprile 2020 (i cui posti a disposizione vanno solitamente esauriti in poco tempo)!

Per chi volesse sostenerci lo può fare:

  • attraverso il conto corrente dell'associazione Archeoclub di Venezia presso:
    IBAN: IT94S0760102000000012159307
    Causale: Alluvione 2019

Sei una istituzione, organizzazione o ente, sei vittima di questa mareggiata eccezionale e hai bisogno di supporto per una comunicazione di emergenza? Scrivici in redazione, faremo il possibile per aiutarti (previo valutazione interna).

Leggi anche