Venipedia: molto più di un'enciclopedia di Venezia. – La miglior guida di Venezia.

Tempo di lettura: 2 minuti

Inizialmente ci siamo occupati di raccontarti la storia, o il contesto, di uno dei patrimoni culturali più tradizionali e radicati: i detti e i modi di dire veneziani. Ma c'è una novità — la prima di una fresca ventata in arrivo prossimamente —: ora li puoi ascoltare, e ascoltare la loro pronuncia. Così ora sai anche come si dice.

Quando abbiamo aperto la sezione dedicata ai detti e i modi di dire veneziani, abbiamo voluto porre l'attenzione su alcune linee guida chiave di lavoro e su tre obiettivi primari da raggiungere:

  • recuperare — dove possibile — le radici storiche e, quindi, il significato più radicale del detto o del modo di dire;
  • contestualizzarlo, sia in usi storici, sia in usi moderni;
  • pubblicare solo quelli per cui c'è la certezza che siano di origine veneziana, e non una declinazione dialettale di qualcosa che origini altrove.

Questo — lo sapevamo quando abbiamo iniziato e lo sappiamo anche oggi — richiede più tempo e le voci pubblicate non sono ancora così tante quante quelle già in nostro possesso, ma offre la possibilità di consultare un patrimonio più completo e interessante.

Tuttavia sapevamo anche che per completare l'opera di raccolta e preservazione di un patrimonio importante come questo, era necessario fare in modo che il dialetto veneziano potesse essere anche ascoltato, sia per evitare le numerose distorsioni di pronuncia che in molti hanno fatto nel tempo e nei vari contesti (televisione, adattamenti teatrali, ...), sia per continuare il nostro percorso di costruzione di un patrimonio digitale della nostra cultura e tradizione.

Questo va a vantaggio anche di chi non lo conosce, e soprattutto di chi non conosce il dialetto scritto (su cui esistono vari filoni di pensiero sulla sua scrittura), per cui risulta piuttosto difficile capirne la corretta pronuncia.

Nonostante questo non includa al momento tutte le possibili variazioni di intonazione — per esempio per comprendere se è una forma amichevole o meno —, oggi tutti i detti possono finalmente essere ascoltati, letti da autentici veneziani doc.

Per comprenderne anche meglio la variazione di musicalità e le sottili differenze di pronuncia, alcuni detti vengono letti da una voce femminile, altri da una maschile.

E questa non è che la prima di una serie di novità in arrivo.

Ti potrebbe interessare anche... (beta)

Prima pubblicazione: Martedì, 02 Aprile 2013 — Ultimo aggiornamento: Martedì, 02 Aprile 2013

Missiva — La newsletter di Venipedia

Ricevi comodamente gli aggiornamenti, le anticipazioni e le novità di Venipedia nella tua casella postale.