Venipedia®

Esposizione
da Sab 08/03/2014 a Lun 14/07/2014
Museo Fortuny

Henriette Theodora Markovitch, passata alla storia come Dora Maar, fu donna enigmatica e grande artista, da sempre ricordata per i suoi passati amorosi con uno dei maestri della pittura del XX secolo. 

Amante e musa ispiratrice del celebre artista Pablo Picasso: questo è il motivo principale per cui Dora Maar viene ricordata dal mondo. Personalità femminile di una bellezza fuori dall'ordinario, rara intelligenza e personalità misteriosa e impenetrabile, ingredienti chiave che hanno incuriosito e sedotto il grande maestro. 

La loro storia d'amore non durò in eterno, il tempo necessario per documentare fotograficamente l'opera Guernica e ben presto Dora venne abbandonata e lasciata sola a sè stessa. Questo è bastato per farla entrare in una profonda depressione e pazzia che la portò al completo isolamento dal resto del mondo per cinquant'anni. 

Dora Maar non fu solo questo ma soprattutto un personaggio talentuoso, un'abile artista e una fotografa straordinaria. Parigina cosmopolita, nacque nel 1907, studiò fotografia nella capitale francese e qui entrò in contatto con personaggi cruciali per la sua formazione, quali Henri Cartier-Bresson ed Emmanuel Sougez. 

La Fondazione Musei Civici di Venezia ha voluto onorare la sua memoria con una mostra collocandola, insieme ad altre tre donne, all'interno degli appuntamenti dedicati ad artiste femminili Primavera a Palazzo Fortuny. Per la prima volta in Italia, su progetto di Daniela Ferretti e a cura di Victoria Combalía, vengono esposte un centinaio di opere prestate da importanti musei e collezioni private, alcune inedite, che ripercorrono la carriera e la vita complessa e tormentata della fotografa francese. 

Oltre a ritratti, nudi e foto per la moda, sono esposte una vasta serie di immagini “di strada”: fotografie di estremo interesse perché offrono uno sguardo sulla quotidianità popolare, mettendo in evidenza anche i personaggi che vivono ai margini della società. 

Ti potrebbe interessare anche... (beta)

Pubblicato: Domenica, 11 Maggio 2014 — Aggiornato: Lunedì, 30 Marzo 2015