Venipedia®

Conferenza
Gio 11/02/2016
Ateneo Veneto
Ingresso gratuito

Giovedì 11 febbraio 2016, alle ore 17:00, all'Ateneo Veneto, Sala Tommaseo, si parlerà di archeologia lagunare. Un salto nel passato per osservare come i nostri antenati abitavano tra le acque lagunari.

Nonostante Venezia risulti quasi priva di una sua antichità classica, essa detiene, tra gli altri, il primato tra le città italiane più studiate e più indagate a livello nazionale e internazionale e la innumerevole produzione letteraria lo conferma. Non solo la città dei Dogi è carica di storia ma anzi la sua laguna risulta essere ben più antica dei mille anni della Serenissima. 

Dalle ricerche archeologiche effettuate con vanga, piccone, pennello, cazzuola, ma anche con immersioni in acque fredde e torbide, si può capire molto sull’evoluzione storica della laguna e come vi siano state molte trasformazioni nei luoghi abitativi o nei luoghi resi ormai deserti.

Uno dei primi interventi di natura archeologica riguarda i lavori di recupero di piazza San Marco eseguiti alle fondamenta del Campanile marciano mentre il primo scavo a livello lagunare è da ricondurre agli anni Sessanta del Novecento e interessò l'isola di Torcello. 

L’archeologo Marco Bortoletto, specializzato in "archeologia umida", racconterà le sue ultime esperienze sul campo e le importanti scoperte su come vivessero i Veneziani nelle isole. A seguito dei suoi scavi archeologici, effettuati in tutta la laguna fino ai più recenti nell’isola di Torcello, è stato possibile conoscere i sistemi di costruzione delle abitazioni

La conferenza è organizzata dal Comitato Venezia in collaborazione con l'Università Popolare di Venezia. L'ingresso è libero fino ad esaurimento dei posti disponibili.

Leggi anche