Venipedia®

Evento culturale
Gio 04/11/2021
Biblioteca Nazionale Marciana
Ingresso gratuito

La Biblioteca Nazionale Marciana organizza giovedì 4 novembre 2021, alle ore 16.00 nelle sue Sale Monumentali, la presentazione del progetto di catalogazione e digitalizzazione dell’archivio dell’Opera dei Libri ai Soldati (1915-1920), seguita da un intervento della storica Bruna Bianchi sulla mobilitazione civile a Venezia durante la Grande Guerra.

Saluto del Direttore della Biblioteca Nazionale Marciana

Intervengono: Orsola Braides e Carlo Campana (Biblioteca Nazionale Marciana), Bruna Bianchi (Storica)

 

La conferenza sarà trasmessa sul canale Youtube della Biblioteca, con possibilità di interagire tramite chat, al link:

 https://www.youtube.com/channel/UCesk4_I8FuO08GpqmnYJINg

Sarà possibile accedere in presenza, esclusivamente su prenotazione, fino ad un massimo di 50 persone. Per la prenotazione:

https://bibliotecanazionalemarciana.cultura.gov.it/eventi-e-mostre/visite-guidate?evento=5298

Per accedere alle Sale Monumentali è necessario esibire Green Pass Europeo (https://www.dgc.gov.it/web/).

 

Nelle Sale è obbligatorio l’uso delle mascherine.

 

Il progetto nazionale 14-18 Documenti e immagini della Grande Guerra (www.14-18.it), coordinato dall’Istituto Centrale per il Catalogo Unico delle Biblioteche Italiane e finanziato dal Ministero della Cultura, ha l’obiettivo di creare un grande archivio di immagini di particolare interesse storico, documentario e artistico sulla Prima Guerra Mondiale. A dicembre 2020 si contavano nel portale 118 istituti coinvolti tra archivi di Stato, privati, militari e universitari, biblioteche statali, civiche, universitarie e musei.

La Biblioteca Nazionale Marciana di Venezia contribuisce al progetto con la documentazione relativa all’Opera dei Libri ai Soldati, che testimonia l'attività svolta dell'allora direttore della Marciana, Giulio Coggiola (1878-1919), e dalla vicedirettrice Ester Pastorello (1884-1871) per organizzare la raccolta e la distribuzione di libri e riviste presso gli Ospedali da campo, più vicini alle linee del fronte di guerra, come presso i convalescenziari nelle retrovie.

Giulio Coggiola, direttore della Biblioteca dal 1913 al 1919, con lettera del 10 maggio 1915 propose al Ministero della Pubblica Istruzione l’attivazione di un’iniziativa di raccolta e distribuzione di libri e riviste in favore dei soldati feriti e ricoverati negli ospedali di guerra. Il 19 maggio 1915, ancor prima dello scoppio delle ostilità, venne costituito a Venezia il Comitato per l’opera dei libri ai soldati feriti, presieduto da Pompeo Molmenti e composto da personalità della cultura e della società civile cittadine.

La Biblioteca Nazionale Marciana conserva l’archivio dell’Opera dei Libri ai Soldati, contenente la corrispondenza con il Ministero della Pubblica Istruzione, e con biblioteche, enti e comitati, con gli Ospedali di Guerra destinatari dei libri, con editori e donatori e inoltre una ricca rassegna stampa relativa all’iniziativa dell’Opera.

Bruna Bianchi ha insegnato Storia del pensiero politico contemporaneo e Storia delle donne e questioni di genere all’Università Ca’ Foscari di Venezia. Il tema principale dei suoi studi è la Grande Guerra, con particolare attenzione alla condizione giovanile e femminile, alle nevrosi belliche, alla violenza sui civili, al pensiero e all’attività pacifista. Dal 2004 dirige la rivista telematica DEP. Deportate, esuli, profughe.

Orsola Braides è funzionario bibliotecario, coordina il Dipartimento Biblioteca Digitale e Materiali Speciali della Biblioteca Nazionale Marciana.

Carlo Campana è funzionario bibliotecario in quiescenza della Biblioteca Nazionale Marciana

 

Per qualsiasi informazione si prega di scrivere a [email protected]

Questo è un contenuto Open Access, ma puoi ottenere molto di più.

Sfrutti a pieno i contenuti e la qualità di Venipedia, contribuisci a creare un futuro migliore grazie a Venipedia Virtuosa. Puoi disdire quando vuoi. Abbonati alla qualità di Venipedia, 7,99€ al mese oppure 59€ l'anno (risparmi più di 4 mesi)

Sempre tuoi,
i Mastri Venipediani

Abbonati

Ottieni il massimo, rendi migliore il futuro. Attivamente.
Il tuo abbonamento ci aiuta a supportare le realtà meritevoli e contribuisce a creare un futuro migliore per tutti, grazie a Venipedia Virtuosa: insieme a noi, contribuisci infatti alla piantumazione costante di nuovi alberi in Amazzonia e allo sviluppo di nuove tecnologie per la rimozione del carbonio dall’atmosfera.

Nessun vincolo richiesto, puoi disdire quando vuoi.
Il tuo sistema di pagamento verrà addebitato automaticamente, in anticipo. Tutti gli abbonamenti si rinnovano automaticamente. Puoi disdire quando vuoi prima del successivo rinnovo. Gli abbonamenti rinnovati non sono rimborsabili. In caso di disdetta successiva alla data di rinnovo, avrai accesso per tutto il periodo attivo fino alla data di rinnovo successiva prevista, dopo la quale non avrai più accesso e nessun ulteriore importo ti sarà addebitato. Offerte e prezzi sono soggetti a cambiamento senza nessun preavviso.

Leggi anche