Venipedia®

Convegno
da Gio 30/10/2014 a Ven 31/10/2014
Fondazione Giorgio Cini

Due giornate di studio quale omaggio al sessantesimo anniversario della costituzione dell'Istituto di Storia dell'Arte della Fondazione Cini. Un evento importante per gli addetti ai lavori e per gli appassionati di arte.

Dal 4 al 6 ottobre 1954, l'Isola di San Giorgio Maggiore ospitò lo storico convegno sulla tematica Arte figurativa e arte astratta che sancì la nascita dell'Istituto di Storia dell'Arte della Fondazione Cini e rappresentò un tassello importante del dibattito sulla ricerca storico-artistica sulle arti e sulla critica nei decenni successivi.
 
La Fondazione Giorgio Cini desidera ricordare e celebrare tale conferenza di livello internazionale organizzando una doppia giornata di studio (30 e il 31 ottobre 2014) sullo stesso argomento trattato sessantanni prima, in collaborazione con Palazzo Grassi – Punta della Dogana – Pinault Collection.
 
Giovedì 30 ottobre 2014, nell'Isola di San Giorgio Maggiore, si partirà dai protagonisti che diedero voce a quel convegno (Sergio Bettini, Lionello Venturi, Giulio Carlo Argan, Gillo Dorfles, Gino Severini, Felice Carena, Emilio Vedova, e tanti altri) e verrà effettuato il punto sullo stato della critica d’arte e la ricerca storico-artistica, oggi. I lavori saranno aperti da Enrico Crispolti e Flavio Fergonzi per poi proseguire con l'intervento di Luca Massimo Barbero sulla Venezia del 1954, tra la Biennale e il convegno stesso. Nel pomeriggio, Fabrice Hergott e Sileno Salvagnini esporranno le relazioni internazionali tra i critici e gli artisti dell’epoca, e in particolare tra i francesi e gli  italiani mentre Paolo Rusconi e Stephen Petersen concluderanno la prima giornata evocando rispettivamente a figura di Renato Birolli e il tema dello spazio, quale tematica di punta sia nell’arte astratta che in quella figurativa.
 
La sede della seconda giornata di studi, il 31 ottobre 2014, sarà il Teatrino di Palazzo Grassi, in Campo San Samuele dove, sotto forma di laboratorio, saranno presenti dibattiti e confronti in merito a problematiche, orientamenti, destini, visioni e progetti legati alla disciplina della storia dell’arte. Dalle ore 10:00 alle ore 18:00 saranno proiettati i documentari realizzati da Marianne Alphant e Pascale Bouhénic e dedicati ad alcuni dei più importanti storici dell’arte del Novecento: Georges Didi-Huberman, Rosalind Krauss, Gilles A. Tiberghien, Michel Thévoz e Victor Stoichita; sarà presentato il percorso e la passione per l’arte dei personaggi mediante una selezione di opere per loro particolarmente significative. Tali immagini proietteranno il visitatore nella vita dei protagonisti, conoscendone i loro gusti, la loro lettura dei movimenti artistici, dei metodi di analisi e dei giudizi adottati nelle loro personali ricerche.

Leggi anche