Venipedia: molto più di un'enciclopedia di Venezia. – La miglior guida di Venezia.

Tempo di lettura: 2 minuti

Segnaliamo un interessante incontro che si terrà domani 22 novembre alle ore 17:00 presso l'auditorium Sbrogliò, in via Gobbi n.19, a Favaro Veneto. Dopo il primo appuntamento che ne ha tracciato il percorso iniziale, in questo incontro si percorrerà il viaggio di ritorno, che diede un grande impulso allo sviluppo economico e commerciale alla città lagunare.

Il dottor Giuliano Semenzato ci guiderà nell'affascinante ritorno dei Polo partendo dal nord dell'Afghanistan, dove furono visitate le miniere di smeraldi, di lapislazzuli e del sale, verso la città di Badakhshan, dove il giovane Marco conobbe le piantagioni di Oppio, che a Venezia venne poi usato per preparare la Triaca o Theriaca, una pozione che serviva per curare ogni tipo di malessere.

Superata la catena del Karakorun ai margini dell’impero Mongolo Niccolò, Matteo e Marco affrontarono le sconfinate distese del deserto del Takla Makan sino alla corte del KUBILAI KAN. Arrivati allo Yumen pass, potremmo ammirare la monumentale “Porta di Giada” che segnava il confine dell’impero. Qui i Polo vennero a contatto con le truppe mongole del KUBILAI KAN, da cui impararono ad usare il micidiale arco da battaglia, di cui ne potremmo ammirare una copia simile all’originale durante la conferenza.

Dopo aver attraversato l’impero mongolo da Kashagar a Xanadu , il giovane Marco arrivò al cospetto del grande condottiero mongolo Kubilai Khan, che  disse :”Molto mi piace” e volle tenerlo con sè. I tre Polo rimasero a corte nella capitale Khambalik ( Pechino) per diciassette lunghi anni. Marco eseguì con successo varie missioni nelle province cinesi e nel Tibet orientale fino al remoto Yunan, ottenendo in seguito dal Gran Khan alti incarichi ministeriali. Tra l’altro, tenne per tre anni il governo della città di “Quisai”, l’odierna Hangzhou. Il rientro dei Polo portò a Venezia innumerevoli innovazioni e scoperte che diedero un grande impulso allo sviluppo economico e commerciale alla città lagunare.

Il dott. Giuliano Semenzato, è laureato in scienze geologiche presso l'università degli studi di Padova. Componente del gruppo “ NOSE” del prof. Rodolfo Coccioni ordinario di Paleontologia dell'istituto di Geologia e centro di Geobiologia dell'Università degli Studi di Urbino. Il gruppo NOSE è composto da ricercatori e professionisti che mettono al servizio dei Parchi, delle Riserve naturali, delle Comunità Montane e delle Scuole di ogni ordine e grado la loro preparazione ed esperienza maturata in anni di attività nel campo delle Scienze della Terra.  Collaboratore della “ GLOBO” divulgazione scientifica, presso l’area di ricerca scientifica di Trieste “SCIENCE PARK”, per la preparazione e allestimento di mostre scientifiche. Relatore presso la municipalità di Chirignago – Zelarino,di Favaro, il Comune di Dolo e la fondazione Benetton Studi e Ricerche, per conto dell’associazione “Amici dello Spettacolo”.

Ti potrebbe interessare anche... (beta)

Pubblicato: Mercoledì, 21 Novembre 2012 — Aggiornato: Mercoledì, 21 Novembre 2012

Missiva — La newsletter di Venipedia

Ricevi comodamente gli aggiornamenti, le anticipazioni e le novità di Venipedia nella tua casella postale.