Venipedia®

Evento culturale
da Dom 17/05/2015 a Dom 18/10/2015
Isola Lazzaretto vecchio

Porte aperte al primo lazzaretto della storia, avviato dalla Serenissima Repubblica nel lontano 1423. Un progetto ambizioso e stimolante che ha lo scopo di riconsegnare un'isola disabitata alla popolazione e realizzare un nuovo "Museo della Città".

Sorta a poca distanza dal Lido di Venezia, l'isola del Lazzaretto Vecchio, dopo alcuni trascorsi di carattere religioso, entrò nella storia per essere il primo lazzaretto del mondo: nel 1423 il Senato della Repubblica di Venezia deliberò di destinare l'isola a ricovero di persone e merci provenienti da paesi infetti, garantendo ai ricoverati vitto, medicine e assistenza. A differenza del Lazzaretto Nuovo, dove arrivavano le navi provenienti dal mediterraneo e sospettate di esser portatrici dell'epidemia di peste, il Lazzaretto Vecchio fu la casa dove vennero accolti gli ammalati, impedendo così, in entrambi i casi, la proliferazione e la diffusione della malattia.

Dopo l'Isola del Lazzaretto Nuovo, ormai sede di numerose attività e regolarmente aperta al pubblico, viene affidata all’Archeoclub veneziano anche la gestione, custodia e manutenzione del Lazzaretto Vecchio, costituendo così un progetto di ampio respiro storico-culturale e monumentale, con particolare riferimento alla Storia della Sanità, essendo stati i lazzaretti istituiti dalla Serenissima per fronteggiare l’emergenza sanitaria derivante dai commerci internazionali.

Da maggio ad ottobre 2015, come è già stato fatto nel 2014, sono previste 5 visite guidate che permetteranno di far conoscere il luogo in primis ai veneziani e poi a tutti gli amanti di Venezia e della sua storia millenaria, oltre che sensibilizzare l'opinione pubblica sul destino dell'isola quale futuro museo e bene comune. Le date:

  • 17 maggio
  • 21 giugno
  • 19 luglio
  • 20 settembre
  • 18 ottobre

L'itinerario all'interno dell'isola dura circa un'ora e non è possibile sostare sull'isola ulteriormente; all'ingresso sarà richiesta un'offerta di 5 Euro a sostegno del progetto di recupero e manutenzione. Le partenze dei gruppi saranno scaglionate, senza un orario fissato, durante le fasce orarie 10:00 - 13:00 e 15:00 - 18:00, grazie all'attività dei volontari dell'Archeoclub di Venezia (per informazioni, telefonare allo 041 2444011 o scrivere tramite posta elettronica). Sarà previsto, inoltre, un servizio di traghetto continuativo A/R dal Lido-riva Corinto.

Oltre alla scoperta dei suoi grandi edifici storici, la visita mette in luce le testimonianze pittoriche alle pareti e i suoi pregevoli manufatti lapidei, tra i quali le due vere da pozzo dei sec. XV-XVI; la suggestione del sito sarà ulteriormente valorizzata dalla posizione privilegiata lagunare, posta di fronte a San Marco e alle altre isole — molte delle quali abbandonate — come Poveglia, Santo Spirito, Sacca Sessola e La Grazia.

Leggi anche