Venipedia®

Evento culturale
Dom 14/06/2015
Galleria Giorgio Franchetti alla Ca' d'Oro

Una giornata gioiosa per tutta la famiglia per conoscere la tecnica della lavorazione della ceramica ed entrare in contatto con una realtà antica e affascinante: quella dei ceramisti.

La Galleria Giorgio Franchetti e il cortile della meravigliosa Ca' d'Oro diventano, per un giorno, laboratorio di ceramica per accogliere maestri ceramisti veneziani e il pubblico nella conoscenza di un'arte antica e oggi poco valorizzata. L'iniziativa si inserisce all'interno del programma di eventi organizzati per Expo 2015 sul tema dell'Acqua, elemento prezioso e insostituibile, che caratterizza profondamente la città di Venezia.

Domenica 14 giugno 2015 “I Bochaleri” — Associazione culturale di ceramisti che opera a Venezia dal 2003 — propongono una serie di attività manuali riservate ai più piccoli mentre il Museo intitolato al barone Giorgio Franchetti accompagnerà, per una speciale visita guidata, tutta la famiglia alla scoperta del luogo di cultura. Nello specifico:

  • Dalle ore 10:30 alle ore 13:00 e dalle 14:30 alle ore 17:00 - Dimostrazioni di lavorazioni al tornio a pedale e al tornio elettrico (nel cortile monumentale della Ca' d'Oro)
    Il maestro Aldo Rossi, decano de “I Bochaleri”, realizza alcuni oggetti in argilla usando un tornio d'epoca (fine XIX secolo-inizi XX) azionato a pedale mentre il docente Furio Santi effettua delle dimostrazione di lavorazione al tornio elettrico alle quali potranno partecipare anche i bambini. Seguiti dall'esperto, i piccoli curiosi potranno provare l'emozione di realizzare un piccolo oggetto, da portare a casa, con l'aiuto dello strumento ruotante.
  • Ore 11:30 - Dalla laguna al museo. Le raccolte di antiche ceramiche conservate alla Ca’ d’Oro
    Una visita guidata, curata da Francesca Saccardo, alle due sale del museo dedicate alla ceramica. Oltre a conoscere più da vicino gli antichi e preziosi pezzi, è prevista  una panoramica sui prodotti locali e d’importazione di epoca compresa tra il XII e gli inizi del XVIII secolo: piatti, scodelle, bacini, boccali... forme semplici o ricercate, provenienti dagli antichi argini del Brenta a Fusina, da saggi di scavo nelle isole abbandonate della Laguna e da raccolte private, come la prestigiosa collezione del professor Luigi Conton, che fu il primo a dedicarsi allo studio e alla valorizzazione della ceramica veneziana.
  • Ore 15:00 - Laboratorio di ceramica didattico per bambini (3-14 anni)
    I giovani, seguiti dai volontari dell'Associazione "I Bochaleri”, realizzano formelle a sfoglia, con decori in bicromia o a texture, piccoli vasi o sculture. Il laboratorio cercherà di avvicinare i bambini al museo, consentendo loro di avere un contatto diretto con la materia.

Tutte le attività proposte sono libere, gratuite e non richiedono la prenotazione

Leggi anche