Venipedia®

11 ottobre 2014: 730 giorni sono trascorsi. Due le candeline su cui ufficialmente soffiamo: tempo di bilanci e di anticipazioni sul futuro. Con un piccolo regalo per tutti i Venipediani.

E due.

La seconda annata della Venipedia che oggi tutti conosciamo (al netto delle puntate precedenti) è stata all'insegna di un duro lavoro di ottimizzazione e di continuo miglioramento, per lo più silenzioso, senza grandi proclami. Un anno che cela comunque molte novità in preparazione e che si è occupato più di ascoltare, e reagire di conseguenza.

Bilancio di un anno.

Un anno di lavoro sul potenziamento di Venipedia TV, su un progressivo micro-restyling a zone, sul responsive – in risposta al sempre più crescente pubblico venipediano che ci segue da smartphone e tablet –, su una migliore strutturazione della navigazione e della consultazione in generale, una migliore leggibilità con un aumento della dimensione dei caratteri e della scelta di un nuovo carattere tipografico per l'abstract di notizie e schede enciclopediche.

Abbiamo anche reso Venipedia TV moooolto più agevole da gustare: ora è come essere al cinema. Più immediato, più confortevole, più spettacolare.

Ciò che non si vede, ma che sicuramente è stato percepito, è quanto è stato fatto per rendere il sito ancora più veloce. L'indice Apdex – un algoritmo che calcola e divide il grado di soddisfazione sull'accesso ad una risorsa in soddisfatti, tolleranti e frustrati – ci attesta ad un grado di soddisfazione in una media mensile corrispondente a: 51% soddisfatti, 40% tolleranti e 9% frustrati. Il tutto su un pubblico internazionale e comprensivo di tutti gli strumenti di accesso, compresi quelli mobili.

In pratica abbiamo ridotto di più del 20% il pubblico "frustrato" e ampliato il grado di soddisfazione ad un pubblico più grande.

Agli occhi più attenti non sarà poi sfuggita la trasformazione in sordina del nostro blog in Folio, il magazine del progetto, che nel frattempo ha ottenuto il codice ISSN – International Standard Serial Number –, finalizzato a garantire una sempre maggiore e migliore affidabilità dei contenuti. Ecco svelato quel numerino apparso da qualche settimana.

Non solo, abbiamo introdotto l'etichetta "Verificato" in alcuni contenuti (come nelle schede della Guggenheim o delle Ville Hériot): ciò significa che il contenuto è stato verificato e approvato, o fornito, dai diretti interessati. Dove questo non è possibile (ad esempio, opere di persone non più in vita), il contenuto è stato validato da una persona autorevole in materia.

Naturalmente questo non significa che le altre schede e gli altri contenuti siano meno attendibili, significa più semplicemente che abbiamo deciso di alzare l'asticella e offrire un ancor più alto valore di verifica, dichiarato esplicitamente. Siamo partiti dalle schede più recenti e un po' alla volta sarà attivato anche in quelle meno recenti.

Ma torniamo a dare i numeri: la nuova annata ci ha fatto raggiungere circa 20.000 persone in più nel mondo, passando da 80 paesi nel mondo a 116 paesi. Abbiamo anche un tempo di lettura invidiabile: Alexa ci attesta su dati certificati un tempo di permanenza medio di 4 minuti, mentre Google è più pessimista e ci offre una media di circa 3 minuti. Il tempo medio globale di internet è 2 minuti e mezzo. Un bel traguardo, anzi, un ottimo punto di partenza su cui migliorarci ancora di più.

Un dato che ci appassiona è la presenza di un pubblico eterogeneo: tocchiamo persone dai 18 anni agli over 65, sia uomini che donne – anche se va detto che le donne sono più numerose degli uomini, leggono di più dei maschietti –. Le tre fasce maggiori sono: 25-34 anni, 45-54 anni e oltre 65 anni.

E poi, beh, i nostri uffici, quelli di Bazzmann Srl, quindi anche di Venipedia, dal 1 gennaio 2014 sono alimentati al 100% da energia rinnovabile proveniente da fonti certificate.

Un bilancio soddisfacente insomma.

E per il futuro?

Per il futuro abbiamo in mente altri progetti grandiosi.

Stiamo lavorando al rilascio di un progetto legato all'editoria, che porta il nome di Scaffale. È un progetto innovativo, interessante e che crescerà nel tempo. Scaffale è importante perché mira a valorizzare l'editoria veneziana, sia sul tema Venezia, sia sul lavoro più a tutto campo dell'editoria locale. Al tempo stesso mira a creare un servizio efficace e confortevole verso tutti i lettori, appassionati o studiosi che siano. Non manca molto, lo conoscerai di persona a breve.

Il futuro prevede una Venipedia ancora più globale, per accogliere meglio quel pubblico internazionale che già ci segue. Venipedia diventerà quindi gradualmente sempre più multilingua. Un percorso internazionale ragionato e che sarà strutturato non specularmente ma scegliendo con cura cosa può essere di interesse locale, nazionale e oltre i confini nazionali.

Ma la fase tre porterà anche prodotti e servizi.

È una fase importante e piena di opportunità, su cui stiamo già lavorando insieme ad una rete di persone di eccellenza e che in parte vedrà la luce entro la fine dell'anno.

Abbiamo davvero tante idee. Idee che vogliono creare un valore a tutto tondo, dentro e fuori il territorio veneziano, operando in modo da restituire valore e risorse al territorio stesso. Idee che sono la nostra risposta a questo periodo difficile e che confidiamo produrranno uno stimolo positivo e propulsivo, per molti.

Un valore che va ad aggiungersi e a completare sempre di più quegli obiettivi che ci siamo preposti all'inizio di questa avventura.

Una Venipedia che diventa sempre più ecosistema. E che siamo certi ti piacerà.

E allora, buon compleanno Venipedia!

Ah già... ecco il piccolo omaggio che abbiamo pensato per te.

Ti potrebbe interessare anche... (beta)

Pubblicato: Mercoledì, 15 Ottobre 2014 — Aggiornato: Sabato, 15 Novembre 2014