Venipedia®

Dopo 37 anni dall'avvio dell'Esposizione Internazionale d'Arte, nel 1932 la Biennale presenta il primo festival cinematografico mai realizzato nel mondo: la Mostra Internazionale d'Arte Cinematografica. Meglio conosciuta come Mostra del Cinema, Festival del Cinema, o Biennale del Cinema.

L'obiettivo è far conoscere e diffondere il cinema internazionale in tutte le sue forme, organizzando retrospettive e omaggi a personalità di rilievo. Un modo diverso per vivere il Lido di Venezia, un'isola non solo di mare e spiagge ma anche di cultura.

Dimmi di più

E’ nel 1932 che viene inaugurata la prima edizione della Mostra del Cinema (Esposizione internazionale d'arte cinematografica) dal 6 al 21 agosto presso l’Hotel Excelsior; non furono previsti riconoscimenti ai film vincitori e la scelta veniva effettuata dal pubblico. Nacque come un evento biennale per poi passare, nel giro di pochi anni, ad essere realizzata ogni anno.

Il 10 agosto 1937 viene aperto al pubblico il Palazzo del Cinema al Lido di Venezia, costruito in tempi record nel luogo dove era presente il forte austriaco Quattro Fontane. Il suo stile fortemente fascista ha raccolto molti pareri positivi e alcune critiche e alla sua inaugurazione furono presenti Marlene Dietrich, Joan Crawford e Franchot Tone. Il primo film proiettato al suo interno fu La Grande Illusione di Jean Renoir. Il Palazzo subisce un ampliamento nel 1952, dopo che esso fu utilizzato dagli Alleati come sede di uffici e come deposito.

Durante la seconda guerra mondiale, le attività della Biennale si interrompono e la Mostra del cinema riprese nel 1946. 

Nel 1949 l’Arena al Lido viene ristrutturata e ingrandita e viene introdotto il premio Leone di San Marco, denominato poi Leone d'oro. Il primo film che venne fregiato di questa onorificenza fu Manon di Henri-Georges Clouzot.

Ci fu una svolta decisiva nel 1956 nella scelta dei film in concorso all’Esposizione internazionale d'arte cinematografica: non sono più i paese partecipanti a proporre le proprie migliori pellicole ma la gestione passa ad una specifica selezione artistica.

Nel 1968 si avvia un periodo di contestazioni studentesche e dall’anno successivo fino al 1980 non verranno assegnati premi alla Mostra del Cinema.

Dal 2 all'8 marzo 2001 viene realizzato un interessante progetto interdisciplinare che coinvolge tutti e settori della Biennale denominato festival Shakespeare & Shakespeare, come omaggio all'opera shakespeariana. La Mostra introduce una novità: il doppio concorso e l’ulteriore premio chiamato Leone dell'Anno che si affianca al tradizionale Leone d'Oro.

Nel febbraio del 2002 viene proposto un progetto internazionale che arriva anche a Bruxelles e Parigi: il festival Temps d'images orientato ai rapporti tra spettacolo dal vivo, nuove forme di creatività e media televisivi e cinematografici. 

Tra i film premiati, ricordiamo, in via non esaustiva: Hamlet di Laurence Olivier (Gran Premio Internazionale 1948), Rashomon di Akira Kurosawa (porta in Occidente il cinema giapponese 1951), I vitelloni e La strada di Federico Fellini (entrambi Leoni d’Argento 1953 – 1954), Aparajito di Satyait Ray (fa conoscere in Europa il cinema indiano 1957), Il generale Della Rovere di Roberto Rossellini, (1959), Il deserto rosso di Michelangelo Antonioni (1964), Atlantic City di Louis Malle e Gloria (Una notte d'estate) di John Cassavetes (1980), Vera Drake di Mike Leigh (2004).

Tra i Leoni d’Oro alla carriera, ricordiamo, in via non esaustiva: Charlie Chaplin (1972), Marcello Mastroianni (1982), Gian Maria Volonté (1991), Francis Ford Coppola (1992), Robert de Niro e Steven Spielberg (1993), Al Pacino (1994), Woody Allen, Martin Scorsese, Ennio Morricone, Alberto Sordi e Monica Vitti (1995), Sofia Loren e Warren Beatty (1998), Jerry Lewis (1999), Clint Eastwood (2000) ed Eric Rohmer (2001), Hayao Miyazaki e Stefania Sandrelli (2005), Tim Burton e Bernardo Bertolucci (2007), John Lasseter e i registi di Disney/Pixar (2009), John Woo (2010), Marco Bellocchio (2011), William Friedkin (2013). 

Leggi anche