Venipedia®

Fu eletto il 23 luglio 1268 con l’ultima e definitiva riforma elettorale per l’elezione del doge approvata dal M.C. riunito all’interno della Basilica di S. Marco.

Si stabilirono 9 passaggi alternati di elezione e di sorteggio culminanti nella selezione dei 41 elettori che infine sceglievano il doge.

Lorenzo Tiepolo era stato, tra l’altro, conte di Veglia, podestà in diverse città (Treviso, Padova, Fermo e Fano) e aveva combattuto in Oriente come capitano generale da mar nel 1256, portando a Venezia i due pilastri acritani e la pietra del bando poi sistemati a fianco della Chiesa di S. Marco, verso la Porta della Carta da cui si accede a Palazzo Ducale.

Ebbe due mogli, Agnese Ghisi, che non divenne dogaressa, e Marchesina, nipote del basileus Giovanni e figlia del re di Serbia (Boemondo di Brienne), o forse del re di Romania.

Fu sepolto nell’arca dell’altro doge (Jacopo Tiepolo) sulla parete esterna della Chiesa di S. Giovanni e Paolo (Castello).

(gidi)

Galleria immagini

Incisione raffigurante il doge Lorenzo Tiepolo.
Lo stemma del doge Lorenzo Tiepolo

Viaggiare è meraviglioso, se viaggi nella conoscenza lo è doppiamente. Con Venipedia Supporter ricevi la newsletter Cinque dall'Enciclopedia, ogni lunedì alle 9 in punto. In più è un buon modo per aiutarci a rendere questo viaggio insieme sempre più partecipativo, confortevole, utile e stimolante: nella conoscenza, nella scoperta, nell’esplorazione, nella bellezza, nell’ispirazione e in quanto può migliorare il futuro di tutti noi. Giorno dopo giorno. Supporta la qualità di Venipedia, con soli 29€ l'anno

Sempre tuoi,
i Mastri Venipediani

Abbonati a Venipedia Supporter

Venipedia Supporter è un abbonamento annuale che ti dà accesso a servizi aggiuntivi (come la newsletter Cinque dall'Enciclopedia e l'area La tua voce, che si rinnova automaticamente alla scadenza se non decidi di disdirlo o sospenderlo, dalla tua area personale (devi avere un account Venipedia).

Leggi anche