Venipedia®

Accreditato di alto lignaggio e di discendenza romana, godeva di ottimi rapporti internazionali: già consigliere ducale e ambasciatore (1050) presso il sacro romano imperatore Enrico III (1039-1056), sposò Teodora, sorella del basileus Michele VII, che gli concesse il titolo di protoproedro, la più alta dignità della magistratura bizantina.

Grazie a Teodora, i rapporti di Venezia con Costantinopoli diventarono se possibile ancora più stretti, ma a Venezia Teodora fu motivo di scandalo e la sua morte fra gli spasimi della cancrena sembrò ai venetici un castigo divino per le sue abitudini considerate lascive: Teodora era accusata di lusso eccessivo perché per portarsi il cibo alla bocca, anziché le mani, come facevano tutti i buoni cristiani, usava una forchetta d’oro, faceva il bagno tutti i giorni in una vasca d’acqua profumata e ogni mattina s’inumidiva il viso con la rugiada raccolta per lei da schiavi premurosi ...

Deposto e costretto a ritirarsi in convento, Domenico Selvo morì tre anni dopo (1087). Le sue spoglie furono sistemate nell’atrio della Chiesa di S. Marco, ma non si sa esattamente dove. 

 

(gidi)

Galleria immagini

Incisione raffigurante il doge Domenico Selvo.
Lo stemma del doge Domenico Selvo

Sfrutti a pieno i contenuti e la qualità di Venipedia, contribuisci a creare un futuro migliore grazie a Venipedia Virtuosa. Puoi disdire quando vuoi. Abbonati alla qualità di Venipedia, con soli 29€ l'anno (offerta limitata)

Sempre tuoi,
i Mastri Venipediani

Abbonati

Ottieni il massimo, rendi migliore il futuro. Attivamente.
Il tuo abbonamento ci aiuta a supportare le realtà meritevoli e contribuisce a creare un futuro migliore per tutti, grazie a Venipedia Virtuosa: insieme a noi, contribuisci infatti alla piantumazione costante di nuovi alberi in Amazzonia e allo sviluppo di nuove tecnologie per la rimozione del carbonio dall’atmosfera.

Nessun vincolo richiesto, puoi disdire quando vuoi.
Il tuo sistema di pagamento verrà addebitato automaticamente, in anticipo. Tutti gli abbonamenti si rinnovano automaticamente. Puoi disdire quando vuoi prima del successivo rinnovo. Gli abbonamenti rinnovati non sono rimborsabili. In caso di disdetta successiva alla data di rinnovo, avrai accesso per tutto il periodo attivo fino alla data di rinnovo successiva prevista, dopo la quale non avrai più accesso e nessun ulteriore importo ti sarà addebitato. Offerte e prezzi sono soggetti a cambiamento senza nessun preavviso.

Leggi anche