Venipedia®

Aveva 73 anni (era nato nel 1486) e succedeva al proprio fratello Lorenzo.

Da giovane aveva abbracciato la mercatura ed era diventato ricchissimo.

Due anni prima di diventare doge, pur non avendo fatto un’importante carriera pubblica, era stato eletto procuratore di S. Marco de ultra (30 maggio 1557).

Era sposato con Elena Diedo e aveva avuto un figlio, Lodovico.

Durante il suo dogado i turchi si mantennero tranquilli, ma i corsari infestavano l’Adriatico e allora la Repubblica fu costretta a mandare (1562) Cristoforo da Canal per tenerli a bada.

Evento importante del suo dogado fu la chiusura del Concilio di Trento (1545-1563), che confermò i fondamenti del cattolicesimo e la figura del papa quale vicario di Cristo, al che i rappresentanti di Venezia si affrettarono a riconoscerlo con piena soddisfazione del pontefice, che regalò alla Serenissima un palazzo a Roma. Girolamo fu sepolto accanto al fratello nella Chiesa di S. Domenico (Castello), ma le spoglie andarono perdute con la demolizione della chiesa.

Resta ad memoriam il mausoleo che aveva fatto costruire nella Chiesa di S. Salvador per sé e per il fratello. 

 

Galleria immagini

Incisione raffigurante il doge Girolamo Priuli
Lo stemma del doge Girolamo Priuli

Sfrutti a pieno i contenuti e la qualità di Venipedia, contribuisci a creare un futuro migliore grazie a Venipedia Virtuosa. Puoi disdire quando vuoi. Abbonati alla qualità di Venipedia, con soli 29€ l'anno (offerta limitata)

Sempre tuoi,
i Mastri Venipediani

Abbonati

Ottieni il massimo, rendi migliore il futuro. Attivamente.
Il tuo abbonamento ci aiuta a supportare le realtà meritevoli e contribuisce a creare un futuro migliore per tutti, grazie a Venipedia Virtuosa: insieme a noi, contribuisci infatti alla piantumazione costante di nuovi alberi in Amazzonia e allo sviluppo di nuove tecnologie per la rimozione del carbonio dall’atmosfera.

Nessun vincolo richiesto, puoi disdire quando vuoi.
Il tuo sistema di pagamento verrà addebitato automaticamente, in anticipo. Tutti gli abbonamenti si rinnovano automaticamente. Puoi disdire quando vuoi prima del successivo rinnovo. Gli abbonamenti rinnovati non sono rimborsabili. In caso di disdetta successiva alla data di rinnovo, avrai accesso per tutto il periodo attivo fino alla data di rinnovo successiva prevista, dopo la quale non avrai più accesso e nessun ulteriore importo ti sarà addebitato. Offerte e prezzi sono soggetti a cambiamento senza nessun preavviso.

Leggi anche