Venipedia®

Aveva 60 anni (era nato il 29 agosto 1662), non si era mai sposato ed era considerato l’eroe di Dalmazia per il valore dimostrato nella conquista della fortezza turca di Imoschi (1717), ma di fatto, come doge, fu uno dei continuatori della politica di neutralità disarmata proclamata dalla Repubblica in caso di conflitti armati.

Durante il suo dogado la pavimentazione di Piazza S. Marco fu rifatta non più in mattoni ma con lastre di trachite, venne ricostruito il Bucintoro (1728) e si istituì per decreto il còdega, ovvero l’uomo con la lanterna che di notte, dietro compenso, accompagnava a casa le persone sprovviste di lume.

Fu lui a ordinare allo scultore G. Bonazza i due leoni in marmo rosso di Verona per la neonata Piazzetta dei Leoni o dei Leoncini.

Morì alla vigilia della Festa de la Sensa e poi venne sepolto sotto una lapide a pavimento nella Chiesa di S. Giovanni e Paolo (Castello).

(gidi)

Galleria immagini

Incisione raffigurante il doge Alvise Mocenigo III
Lo stemma del doge Alvise Mocenigo III

Viaggiare è meraviglioso, se viaggi nella conoscenza lo è doppiamente. Con Venipedia Supporter ricevi la newsletter Cinque dall'Enciclopedia, ogni lunedì alle 9 in punto. In più è un buon modo per aiutarci a rendere questo viaggio insieme sempre più partecipativo, confortevole, utile e stimolante: nella conoscenza, nella scoperta, nell’esplorazione, nella bellezza, nell’ispirazione e in quanto può migliorare il futuro di tutti noi. Giorno dopo giorno. Supporta la qualità di Venipedia, con soli 29€ l'anno

Sempre tuoi,
i Mastri Venipediani

Abbonati a Venipedia Supporter

Venipedia Supporter è un abbonamento annuale che ti dà accesso a servizi aggiuntivi (come la newsletter Cinque dall'Enciclopedia e l'area La tua voce, che si rinnova automaticamente alla scadenza se non decidi di disdirlo o sospenderlo, dalla tua area personale (devi avere un account Venipedia).

Leggi anche