Venipedia®

Dalla stalla alle stelle, solo chi cade può risorgere. Questa la storia di Antonio, comandante della flotta veneziana sconfitta dai turchi nella battaglia navale dello Zonchio (1499) e condannato a morte.

Forse per intercessione del figlio Domenico, cardinale a Roma, la condanna capitale venne commutata con l’esilio a vita nell’Isola di Cherso.

Da qui Antonio riuscì a fuggire dopo soli due anni e riparò a Roma presso il figlio; più tardi, quando la Repubblica fu minacciata dalla Lega di Cambrai, Antonio si adoperò con ogni mezzo per distogliere il pontefice Giulio II della Rovere  dal proposito di prendere parte alla guerra.

II buon esito dei suoi uffici diplomatici gli permise di ritornare nel 1509 a Venezia, ove ripercorse la carriera pubblica e nel 1521, all’età di 87 anni (era nato il 28 dicembre 1434), fu eletto doge. Il più vecchio della storia. La cerimonia della sua incoronazione avvenne sulla Scala dei Giganti, iniziando così una consuetudine che durò sino alla fine della Repubblica.

Fu sepolto nella Chiesa di S. Antonio (Castello) e la sua tomba distrutta con la chiesa nel 1807.

 

(gidi)

Galleria immagini

Incisione raffigurante il doge Antonio Grimani
Lo stemma del doge Antonio Grimani

Sfrutti a pieno i contenuti e la qualità di Venipedia, contribuisci a creare un futuro migliore grazie a Venipedia Virtuosa. Puoi disdire quando vuoi. Abbonati alla qualità di Venipedia, con soli 29€ l'anno (offerta limitata)

Sempre tuoi,
i Mastri Venipediani

Abbonati

Ottieni il massimo, rendi migliore il futuro. Attivamente.
Il tuo abbonamento ci aiuta a supportare le realtà meritevoli e contribuisce a creare un futuro migliore per tutti, grazie a Venipedia Virtuosa: insieme a noi, contribuisci infatti alla piantumazione costante di nuovi alberi in Amazzonia e allo sviluppo di nuove tecnologie per la rimozione del carbonio dall’atmosfera.

Nessun vincolo richiesto, puoi disdire quando vuoi.
Il tuo sistema di pagamento verrà addebitato automaticamente, in anticipo. Tutti gli abbonamenti si rinnovano automaticamente. Puoi disdire quando vuoi prima del successivo rinnovo. Gli abbonamenti rinnovati non sono rimborsabili. In caso di disdetta successiva alla data di rinnovo, avrai accesso per tutto il periodo attivo fino alla data di rinnovo successiva prevista, dopo la quale non avrai più accesso e nessun ulteriore importo ti sarà addebitato. Offerte e prezzi sono soggetti a cambiamento senza nessun preavviso.

Leggi anche