Venipedia®

Aveva 76 anni (era nato nel 1263).

Già duca di Creta, podestà di Ragusa e di Capodistria, era stato eletto procuratore di S. Marco de citra (25 febbraio 1333 m.v.).

Il suo dogado fu nel complesso tranquillo.

Dal punto di vista della rettitudine, Gradenigo ebbe qualche problema; infatti, il 29 novembre del 1342 i Promissori Ducali fecero approvare un decreto che vietava al doge e alla dogaressa d’intraprendere qualsivoglia attività commerciale.

Venne sepolto nell’atrio della Chiesa di S. Marco.

È ricordato anche da un monumento funebre nella Chiesa di S. Giovanni e Paolo (Castello).

(gidi)

Galleria immagini

Incisione raffigurante il doge Bartolomeo Gradenigo
Lo stemma del doge Bartolomeo Gradenigo

Viaggiare è meraviglioso, se viaggi nella conoscenza lo è doppiamente. Con Venipedia Supporter ricevi la newsletter Cinque dall'Enciclopedia, ogni lunedì alle 9 in punto. In più è un buon modo per aiutarci a rendere questo viaggio insieme sempre più partecipativo, confortevole, utile e stimolante: nella conoscenza, nella scoperta, nell’esplorazione, nella bellezza, nell’ispirazione e in quanto può migliorare il futuro di tutti noi. Giorno dopo giorno. Supporta la qualità di Venipedia, con soli 29€ l'anno

Sempre tuoi,
i Mastri Venipediani

Abbonati a Venipedia Supporter

Venipedia Supporter è un abbonamento annuale che ti dà accesso a servizi aggiuntivi (come la newsletter Cinque dall'Enciclopedia e l'area La tua voce, che si rinnova automaticamente alla scadenza se non decidi di disdirlo o sospenderlo, dalla tua area personale (devi avere un account Venipedia).

Leggi anche