Venipedia®

Noto anche come Centranigo o Barbolano.

Pietro discendeva da una nobile famiglia originaria di Eraclea.

Non appena fu eletto doge venne costretto a intraprendere una politica estera fatta di contrapposizioni non soltanto contro le potenze mondiali dell’epoca, cioè l’impero romano d’Oriente, il sacro romano impero e il papato, ma anche contro il re degli ungari che istigava i dalmati alla disubbidienza verso la Repubblica.

Nel 1032, dopo pochi anni di dogado, ridestatisi i contrasti fra le famiglie bramose di potere, Pietro Centranico fu deposto ed esiliato a Costantinopoli, ma prima di lasciare Venezia ricevette l‘umiliazione del taglio della barba e dei capelli che egli stesso aveva imposto al suo predecessore Ottone Orseolo.

(gidi)

Galleria immagini

Incisione raffigurante il doge Pietro Centranico.
Lo stemma del doge Pietro Centranigo

Viaggiare è meraviglioso, se viaggi nella conoscenza lo è doppiamente. Con Venipedia Supporter ricevi la newsletter Cinque dall'Enciclopedia, ogni lunedì alle 9 in punto. In più è un buon modo per aiutarci a rendere questo viaggio insieme sempre più partecipativo, confortevole, utile e stimolante: nella conoscenza, nella scoperta, nell’esplorazione, nella bellezza, nell’ispirazione e in quanto può migliorare il futuro di tutti noi. Giorno dopo giorno. Supporta la qualità di Venipedia, con soli 29€ l'anno

Sempre tuoi,
i Mastri Venipediani

Abbonati a Venipedia Supporter

Venipedia Supporter è un abbonamento annuale che ti dà accesso a servizi aggiuntivi (come la newsletter Cinque dall'Enciclopedia e l'area La tua voce, che si rinnova automaticamente alla scadenza se non decidi di disdirlo o sospenderlo, dalla tua area personale (devi avere un account Venipedia).

Leggi anche