Venipedia®

Un detto che rispecchia l'ironia tipicamente veneziana per descrivere contesti e situazioni, sempre in modo divertente.

Un po' come la storia della "volpe e l'uva", questo detto si utilizza per indicare chi ostenta un certo tipo di preferenza o un certo tipo di indole che poi, per un motivo o un altro, non si persegue e/o ottiene, scegliendo infine una seconda e talvolta terza scelta.

Può essere il caso in cui un uomo esprime il suo continuo desiderio di fidanzarsi con una ragazza molto bella, e poi si accontenta di una più bruttina. Oppure ostenta la sua passione per auto di grossa cilindrata e poi acquista un'auto molto più modesta.

Il detto intende perciò sminuire quanto la realtà delle cose porta nella propria vita, o incitare a scegliere sempre "il top", semmai "punta il dito" verso coloro i quali spesso ingrandiscono le cose più del dovuto e poi altrettanto spesso ne escono con delle brutte figure nella realtà dei fatti.

L'immagine di non poter mangiare i gamberi accontentandosi delle zampe che, seppur portatrici di un qualche gusto sono praticamente vuote e senza polpa, è sicuramente azzeccata e rende molto bene l'idea.

La tradizione dice anche...

Pubblicato: Lunedì, 23 Giugno 2014 — Aggiornato: Lunedì, 25 Maggio 2015