Venipedia: much more than an encyclopedia of Venice. – The best guide of Venice.

Evento culturale
Fri 15/12/2017
Sale monumentali della Biblioteca Nazionale Marciana (ingresso da Piazzetta San Marco 13/a)
Ingresso gratuito
Tempo di lettura: 3 minuti

Venerdì 15 dicembre, alle 17:00, in Biblioteca Nazionale Marciana sarà di casa il magico mondo delle fiabe popolari veneziane. Con il secondo libro edito da Venipedia® Editrice, raccontate dalla splendida voce di Fiore Habibi Minelli, in compagnia dell'autrice Daniela Zamburlin, l'illustratrice Chiara Da Villa e la traduttrice Cecilia Holden.

La Biblioteca Nazionale Marciana ospiterà, venerdì 15 dicembre 2017, alle ore 17.00, nelle sue Sale Monumentali (Liberia Sansoviniana, Piazzetta San Marco n. 13/a), la presentazione del libro Fiabe popolari veneziane / Venetian folk fairy tales, storie originali e ambientate a Venezia.

Questo il programma dell'incontro:

  • Saluto di Maurizio Messina (Direttore della Biblioteca Nazionale Marciana)
  • Il progetto editoriale di Venipedia® Editrice: Marco Trevisan (Fondatore di Venipedia®: molto più di un’enciclopedia di Venezia)
  • Le fiabe nella tradizione veneziana: Daniela Zamburlin (autrice del libro)
  • Illustrare la tradizione veneziana: Chiara Da Villa (illustratrice del libro)
  • Tradurre la tradizione veneziana: Cecilia Holden (traduttrice del libro)
  • Letture: Fiore Habibi Minelli

Il secondo libro scelto da Venipedia® Editrice è dedicato alla massima espressione del racconto tradizionale popolare, ovvero il mondo delle fiabe, con il duplice obiettivo di far arrivare tale tradizione al più vasto pubblico possibile e al tempo stesso produrre un appassionante strumento educativo. Per questo motivo il libro viene pubblicato con le fiabe in lingua italiana, affiancata da quella inglese, corredate da magiche illustrazioni raffiguranti scorci veneziani e momenti di vita dei personaggi. Un meraviglioso strumento per viaggiare all’interno della tradizione popolare veneziana attraverso delle fiabe originali e ambientate a Venezia che rappresentano un immenso forziere ricco di prezioso materiale da condividere.

Dal 2012 Venipedia sta costruendo una biblioteca digitale infinita e geolocalizzata sull’argomento “Venezia”, in collaborazione e in sinergia con le istituzioni del territorio, con più di 6.400 contenuti culturali, schede enciclopediche, immagini attuali e storiche, oltre 100 ore di video, offrendo a più di 120.000 visitatori annui da oltre 80 paesi nel mondo un’esperienza culturale unica ed innovativa. Dal 2016 è diventata anche casa editrice.

Daniela Zamburlin

Daniela Zamburlin, laureata in Filosofia, è autrice di vari libri sulle fiabe e sulla storia di Venezia. Giornalista professionista al Gazzettino dove ha lavorato per più di 36 anni, è attualmente direttrice di Kaleidos, la rivista dell’Università Popolare Mestre e condirettrice di Nexus, periodico di cultura veneziana. Collabora inoltre con quotidiani e periodici prevalentemente su temi di letteratura e di storia. Tra i suoi interessi principali sono da ricordare lo studio della fiaba e delle tradizioni popolari, la storia delle donne e la storia di Venezia, città in cui vive e lavora. È presidente e socia fondatrice dell’Associazione Culturale “Moderata Fonte”, che promuove la cultura delle donne del presente e del passato. Fa parte della segreteria del Coordinamento Giornaliste del Veneto “Claudia Basso”. È consigliera dell’Università Popolare di Venezia. Si è interessata di letteratura per ragazzi con varie iniziative rivolte a recuperare i giovani alla lettura. Autrice di saggi sui giochi infantili, è direttrice della collana di Fiabe di Supernova Edizioni.

Ufficio Stampa:
Annalisa Bruni (041 2407238, bruni@marciana.venezia.sbn.it)
Marco Trevisan (041 5041458, redazione@venipedia.it)

Scarica il media kit

Ti potrebbe interessare anche... (beta)

Pubblicato: Friday, 08 December 2017 — Aggiornato: Saturday, 16 December 2017

Missiva — La newsletter di Venipedia

Ricevi comodamente gli aggiornamenti, le anticipazioni e le novità di Venipedia nella tua casella postale.